Le fondazioni a platea fanno parte di un sistema efficace che garantisce una corretta distribuzione omogenea dei carichi, anche in terreni più difficili con scarsa capacità portante.
Qualsiasi opera architettonica, indipendentemente dalla sua forma e natura, deve sempre garantire una certa stabilità e infatti tutti gli elementi di una costruzione hanno una precisa funzione.

Le fondazioni: elemento fondamentale di una costruzione.

Le fondazioni in quanto elemento più importante e delicato della struttura edilizia, sono la prima incognita che bisogna affrontare.
Questa incertezza è la diretta conseguenza del terreno su cui si va a costruire.
Infatti è importante capirne la conformazione, che può essere estremamente varia, visto che su di essa influiscono una serie di fattori fisici, meccanici e caratteristiche idrauliche.
Una volta analizzate le caratteristiche del terreno, si può scegliere il tipo di fondazione da applicare.
Le fondazioni hanno la funzione di distribuire il peso della costruzione sul sottofondo e fare in modo che qualsiasi assestamento spontaneo irregolare dello stesso, non influisca sulla casa.

Ma cosa sono le fondazioni a Platea?

Le fondazioni a platea (detta anche piastra di fondazione) risultano essere la tipologia di fondazione che si adatta meglio a contrastare i cedimenti differenziali.
Le platee venivano già impiegate ai tempi dei romani ma oggi, l’evoluzione tecnologica, permette la realizzazione in tempi inferiori e a costi notevolmente ridotti.
Per far si che la platea sia stabile è necessario che il terreno sia il più omogeneo possibile.
Le platee più diffuse sono quelle in cemento armato e possono essere paragonate, per forma e disposizione delle travature principali e secondarie, a dei solai rovesciati.

Come funzionano le fondazioni a Platea?

Si tratta di creare un corpo monolitico in cemento armato, dello spessore tra i 30 e i 40 cm, la cui funzione principale è quella di trasmettere il peso dell’edificio intero sul terreno sottostante e di separarlo dall’umidità del terreno stesso.
Chiaramente è un sistema rapido, semplice e molto efficace, che garantisce una corretta distribuzione omogenea dei carichi anche in terreni più difficili con scarsa capacità portante andando a creare una sorta di zattera galleggiante.